Caduta dei capelli: cause, rimedi e migliori integratori

Quali sono le cause della caduta dei capelli? Esistono rimedi naturali davvero utili per bloccare la caduta, facilitare la ricrescita e l'ispessimento dei microcapelli che stanno per cadere, scopri i nostri integratori anticaduta targati Agolab.

Se i tuoi capelli iniziano a cadere non resta che trovare la causa dato che ogni sintomo accusato dal nostro organismo può essere strettamente connesso ad un altro.

Ogni capello che abbiamo in testa ha un proprio ciclo di vita che si estende tra i due e i sei anni (fase anagen). Durante questo periodo cresce al ritmo di un centimetro al mese. Successivamente il capello smette di crescere e nell'arco di quattro settimane (fase catagen) inizia ad indebolirsi fino a cadere, lasciando il posto a nuovi peli che nascono dallo stesso follicolo.

Tutte le persone perdono ogni giorno tra i 50 ei 100 capelli anche se questa quantità può raddoppiare in autunno. Finché i capelli caduti vengono sostituiti dai nuovi, seguendo il ciclo crescita-caduta-ricrescita, non c'è nulla di preoccupante.

Se i capelli iniziano, però, a diradarsi è fondamentale capirne le motivazioni.

Per quale motivo cadono i capelli?

Andiamo a vedere ora quali sono le cause principali che possono causare un'ingente caduta dei capelli.

Per fare luce su questo aspetto potrebbe essere utile eseguire un tricogramma per capire se una persona è soggetta a perdita eccessiva dei capelli. Attraverso questo esame si riesce ad individuare le cause che provocano o incrementano tale caduta, riconducendola entro limiti fisiologici.

Le teorie orientate a comprenderne le motivazioni di base, tendono ad orientarsi verso due macrocategorie che possono influenzare la caduta dei capelli:

  • Cause genetiche della caduta dei capelli: il cambio del pelo è una caratteristica distintiva dei mammiferi e sembra che, riguardo a questo processo, non faccia eccezione neanche l'essere umano.
  • Cause sociologiche o psicologiche della caduta dei capelli: le stagioni possono influenzare in negativo o in positivo la caduta dei capelli. In autunno, ad esempio, si ritorna solitamente alla routine quotidiana dopo le vacanze estive e anche il capello ne risentirà. Così come i periodi di forte stress in cui siamo soggetti a pressioni eccessive.

Cause della caduta dei capelli

Vediamo ora nello specifico le cause che provocano più comunemente problemi di diradamento ed eccessiva perdita dei capelli:

  1. Stress fisico ed emotivo: il trauma fisico, ad esempio il decorso in seguito ad un incidente o ad una malattia, e lo stress emotivo possono spesso essere causa della caduta dei capelli. In questo caso, di solito non è necessario alcun trattamento poiché nella maggior parte dei casi si risolve con il passare del tempo. Non dimenticare di riposarti completamente e di trovare un modo per rilassare fisico e mente. Se non dovessi riuscire a risolvere i tuoi problemi emotivi potresti farti aiutare da uno psicologo.
  2. Decorso post-parto: per le donne reduci dal parto potrebbe essere normale una caduta anomala di capelli dovuta ad un cambiamento ormonale. Solitamente il capello tende a ritornare alla sua condizione naturale in pochi mesi.
  3. Avitaminosi: la causa della caduta dei capelli può essere individuata nella carenza di microelementi e vitamine. È estremamente importante ripristinare la giusta quantità di vitamina C che aiuti ad assorbire il ferro e stimoli la produzione di collagene atto a rinforzare i capillari che nutrono i capelli. Anche a causa della carenza di vitamina B, i capelli possono diventare fragili e sfibrati. La vitamina B si trova in abbondanza nei cereali integrali, nelle uova, nel lievito e nel fegato. A seconda del complesso vitaminico di cui il vostro organismo è carente, potrete integrarlo con alimenti che lo contengono o con le vitamine opportune.
  4. Genetica: la cosiddetta alopecia androgenetica è la manifestazione femminile di quella che chiamiamo solitamente calvizie e che viene ereditata attraverso i geni del padre o della madre. Se i tuoi genitori hanno il problema della calvizie, molto probabilmente ce l'avrai anche tu. In questi casi, l'uso di farmaci specifici può contribuire ad alleviare il problema.
  5. Anemia: se hai notato sintomi come sonnolenza, debolezza generale o svogliatezza, sono un motivo sufficiente per controllare il livello di emoglobina nel sangue. L'anemia è causata di solito da una carenza di ferro e può provocare una perdita eccessiva di capelli. In questo caso si consigliano alimenti che contengono ferro come mele o carne di manzo o specifici integratori a base di ferro.
  6. Problemi alla tiroide: quando la tiroide non secerne abbastanza ormoni si parla di ipotiroidismo e può verificarsi una caduta eccessiva dei capelli. Le cause di questo squilibrio ormonale possono essere, tra le tante, menopausa o andropausa, diabete o problemi nel sistema endocrino. Il vostro medico saprà sicuramente consigliarvi la giusta terapia.
  7. Diete drastiche: la rapida perdita di peso può provocare stress fisico e, solo apparentemente, può apparire salutare per il corpo. Se si aggiungono malattie respiratorie e infezioni, diventa ancora più difficile per il corpo riprendersi. L'organismo dovrà infatti convivere con una mancanza di vitamine o minerali che influiranno sulla salute dei capelli.
  8. Cambiamento drastico della temperatura: Sia le basse temperature che l' impatto dei raggi ultravioletti possono rendere i capelli più sottili. Se lo sbalzo è repentino ed improvviso, anche i capelli ne risentono ed è consigliabile tenere sempre la testa ben coperta con un cappello o qualcosa di caldo.
  9. Mancanza di proteine: se non ci sono abbastanza proteine ​​nella tua dieta, il corpo per tutelarsi, riduce la produzione e rallenta la crescita di capelli. Ciò si verifica normalmente 2-3 mesi dopo aver ridotto l' assunzione di proteine. In tal caso si consiglia di includere nella vostra alimentazione elementi ricchi di proteine come pesce, carne e uova.
  10. Antidepressivi: alcuni farmaci possono causare la caduta dei capelli, i più comuni sono gli anticoagulanti ma anche quelli che contengono ibuprofene e alcuni ansiolitici. Se questo è il tuo caso, parla con il tuo medico per cercare di risolvere il problema.
  11. Malattie del cuoio capelluto: la psoriasi, la dermatite seborroica e le infezioni fungine sono le malattie più comuni che possono dare vita a forme di calvizie. In caso di sintomi come prurito, brufoli e arrossamento del cuoio capelluto, è il caso di rivolgersi ad un medico.

Rimedi e integratori per la caduta dei capelli

Oltre ai piccoli accorgimenti che abbiamo visto prima in concomitanza delle varie cause legate alla caduta dei capelli, vi sono dei rimedi e integratori naturali per capelli che possono essere consigliati da professionisti del settore.

Qualora siano escluse cause patologiche, è possibile ricorrere all'utilizzo di fiale anticaduta: queste, avranno la funzione di rallentare la caduta dei capelli contribuendo a nutrire il bulbo pilifero e favorire la crescita di capelli maggiormente sani e forti.

Con questi prodotti si andranno anche a lenire i sintomi come prurito o bruciore cercando di rallentare manifestazioni  fastidiose ed antiestetiche come forfora e dermatite seborroica.

Integratore per capelli Cheranove

Il nostro integratore per capelli Cheranove è fantastico per bloccare la caduta dei capelli, contiene solo ingredienti naturali e ti offre dei benefici fantastici sia per capelli che per unghie.

-->> Vai al Scheda Prodotto Cheranove <<--

Vi sono anche degli shampoo anticaduta, meno aggressivi della maggior parte di quelli più commerciali,  che contengono delle formule mirate al ripristino del naturale equilibrio fisiologico del capello, consentendogli di riprendere il suo normale ciclo di vita.

Prima di iniziare un trattamento specifico si consiglia di rivolgersi ad un dermatologo, un medico generico o un farmacista per assicurarvi di individuare la causa del vostro problema ed agire in maniera più specifica ed incisiva.

Post vecchi
Post Nuovi

Lascia un commento

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Nota Bene: gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e vanno utilizzati seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Si raccomanda di seguire le eventuali avvertenze riportate in etichetta. Si consiglia la supervisione medica nei soggetti in età pediatrica, sopra i 65 anni e con qualsiasi condizione patologica. In generale, le donne in gravidanza e durante l'allattamento non devono assumere integratori alimentari se non in caso di effettiva necessità. L'uso tradizionale o l'impiego clinico delle sostanze riportate in questo sito non va inteso come prescrizione medica. Non assumere in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle formulazioni. Eventuali variazioni di colore, sapore e/o odore, in alcuni prodotti, sono dovute alla presenza di ingredienti naturali.
Chiudi (esc)

Popup

Use this popup to embed a mailing list sign up form. Alternatively use it as a simple call to action with a link to a product or a page.

Age verification

By clicking enter you are verifying that you are old enough to consume alcohol.

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Acquista i prodotti