Cacca verde cause, rimedi e fermenti lattici efficaci

Hai mai avuto problemi di feci verde? Scopriamo le cause di questa problematica e quali sono i migliori rimedi e fermenti lattici.
 
Il colore delle feci in condizioni normali è di una tinta simile al marrone. Inoltre, è bene ricordare come lo stesso colore sia strettamente dipendente da normali variazioni nel tempo ma, soprattutto, dalla tipologia di pasto che è stata ingerita nelle ore precedenti all'atto di evacuazione.
Anche il caso delle feci verdi può essere associato a cause transitorie e non necessariamente a specifiche patologie. Entriamo, quindi, nel dettaglio di questo specifico fenomeno.


Cause della cacca verde

All'interno di tale paragrafo entreremo nel dettaglio delle possibili cause di produzione di feci verdi, analizzate in relazione a fenomeni occasionali oppure a vere e proprie patologie.
Tale analisi proseguirà in ordine crescente di gravità ed è bene sottolineare che i casi menzionati alla fine sono anche quelli meno frequenti. Innanzitutto, un evento tipico scatenante la produzione di feci verdi è legato al consumo di alimenti contenenti clorofilla e, conseguentemente, quasi sempre di natura vegetale.
Esempi tipici possono essere le foglie verde scuro presenti nel cavolo oppure le foglie larghe tipiche degli spinaci ma anche dei piselli e dei fagiolini. Anche altri alimenti contenenti sostanze di colore verde possono portare alla produzione di altrettante feci dal colore verde. Un esempio in tal senso è costituito dai coloranti contenuti negli alimenti, vedi i gelati.

Un'altra causa tipica di produzione di feci verdi è costituita dalla diarrea acuta ossia transitoria.

Da un punto di vista più strettamente biologico, invece, una causa scatenante è legata alla riduzione di microbiota, la quale non riesce più a metabolizzare per tempo la bilirubina che viene, quindi, eliminata con la bile nell'intestino.

Proseguendo nella nostra analisi, un'altra possibile causa mediamente comune è costituita dalla presenza di ferro negli alimenti ingeriti (vedi gli integratori).
Sempre restando su un piano biologico, è bene segnalare come anche l'eccessiva fermentazione dei carboidrati possa scatenare tale fenomeno.
Più dettagliatamente, richiamando acqua all'interno dell'intestino, accelerano il transito intestinale rendendo, in questo modo, le feci diarroiche.
Altra causa è rappresentata dalla celiachia e, più in generale, da tutti i sintomi di malassorbimento.

Ad un livello sicuramente più grave è giusto segnalare come questo fenomeno possa essere eventualmente associato anche a malattie croniche gastro intestinali (si pensi alla sindrome dell’intestino irritabile, colite cronica e alla diarrea cronica); alle malattie infiammatorie croniche di natura intestinale (come, ad esempio, il morbo di Crohn o la colite ulcerosa) e, in ultima istanza, a tumori intestinali (vedi, ad esempio, quello al colon).

Ti presentiamo un nostro ottimo Probiotico che aiuta a rafforzare la flora batterica e migliorare la situazione intestinale.

PROBIOFIVE INTEGRATORE PER L'INTESTINO


Sintomi collegati alle feci verdi

L'analisi della sintomatologia è estremamente importante al fine di determinare la possibile causa nella produzione di feci verdi. In particolar modo, se la situazione dovesse perdurare per più giorni, è bene prestare particolare attenzione a qualsiasi tipo di indizio.
Qualora le cause più banali dovessero essere escluse purtroppo, oltre alle feci verdi, è probabile che si presentino alcuni di questi sintomi: stitichezza, debolezza, diarrea, dolori addominali, nausea, vomito, gonfiore e, talvolta, anche cali di peso.

Pertanto, in casi di questo tipo è estremamente importante consultare un medico. Sempre restando sul piano della sintomatologia è bene sottolineare come la presenza di febbre possa, eventualmente, indicare l’insorgere di un’infezione intestinale come la salmonellosi, la giardiasi oppure la gastroenterite acuta.
Feci chiare cosa fare? Scoprilo nel prossimo articolo

Correlazione tra la diarrea e le feci verdi

Un aspetto che merita una riflessione a parte concerne la connessione esistente tra la produzione di feci verdi e la diarrea. Molto spesso, infatti, tale fastidiosissimo disturbo comporta l'automatica evacuazione di feci dal colore verdastro.
Bisogna specificare, però, che la diarrea non può essere considerata come la causa delle feci verdi. Quest'ultima, infatti, è da individuarsi nell'accelerato transito della bile (che è di colore verde).
Più in generale, tutte le situazioni di un aumento della velocità del transito intestinale risultano causare feci verdi.


Il ruolo degli antibiotici

Gli antibiotici pare che abbiano un effetto sul colore verdastro delle feci. Tali medicinali, infatti, alterano la flora intestinale e, sovente, sono causa di diarrea. Pertanto, è bene tener conto di tale aspetto in sede di assunzione di antibiotici e di contemporanea produzione di feci dal colore anomalo tendente al verdastro.

Leggi un paio di articoli molto utili sui rimedi per l'intestino:

Diagnosi

Nel momento in cui si riscontra la presenza del fenomeno ampiamente descritto e si escludono le possibili cause poco problematiche (essenzialmente quelle legate all'assunzione degli alimenti) è bene consultare il medico curante.
Quasi sicuramente, poi, oltre ad un controllo specialistico (con un professionista del settore) verrà richiesto un contemporaneo esame del sangue e delle urine.


Rimedi per le feci verdi

Laddove, invece, le cause di tale problematica non fossero di natura grave è possibile intervenire essenzialmente sull'alimentazione intesa come dieta da seguire (si pensi alla Dieta Low-FODMAP che regolarizza il modo di defecare e agisce in contemporaneamente sia sul dolore che sul possibile gonfiore).

In alternativa è possibile intervenire sulla flora batterica attraverso l'impiego di probiotici (ossia i comuni fermenti lattici già comunemente adoperati nei casi di diarrea).
Post vecchi
Post Nuovi

Lascia un commento

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Nota Bene: gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e vanno utilizzati seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Si raccomanda di seguire le eventuali avvertenze riportate in etichetta. Si consiglia la supervisione medica nei soggetti in età pediatrica, sopra i 65 anni e con qualsiasi condizione patologica. In generale, le donne in gravidanza e durante l'allattamento non devono assumere integratori alimentari se non in caso di effettiva necessità. L'uso tradizionale o l'impiego clinico delle sostanze riportate in questo sito non va inteso come prescrizione medica. Non assumere in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle formulazioni. Eventuali variazioni di colore, sapore e/o odore, in alcuni prodotti, sono dovute alla presenza di ingredienti naturali.
Chiudi (esci)

Popup

Age verification

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Acquista i prodotti
×
Welcome Newcomer