Vampate di calore in menopausa cause e rimedi

Le vampate di calore, un sintomo comune del passaggio alla menopausa, sono fastidiose e possono durare per molti anni. Possono iniziare alcuni mesi o anni prima che le mestruazioni finiscano e di solito continuano per diversi anni dopo l'ultima mestruazione.

Quando si verificano di notte, le vampate di calore sono chiamate sudorazioni notturne. Prima iniziano le vampate di calore nella vita, più a lungo potresti sperimentarle.

La ricerca ha scoperto che le donne afroamericane e ispaniche soffrono di vampate di calore per più anni rispetto a quelle bianche e asiatiche. Generalmente si presentano con una incidenza di probabilità tra il 70% e il 75% nelle donne.

I sintomi, incontrollabili, comprendono un calore diffuso nelle zone del viso, collo e petto con conseguente sudorazione che, se eccessiva, può produrre una sensazione di freddo.

Che cosa sono le vampate di calore?

Le vampate di calore, note anche come sintomi vasomotori, sono spesso descritte come un'improvvisa sensazione di calore al petto, al viso e alla testa seguita da arrossamento, sudorazione e talvolta brividi.

Decisi cambiamenti avvengono anche a livello di temperatura. Se quella corporea tende a rimanere stabile, è quella della pelle che subisce i più radicali cambiamenti, possono verificarsi variazioni anche di 2 o 3 gradi, lo stesso cuore accelera del 13% durante l’insorgenza.

La durata delle vampate di calore è generalmente variabile e differisce da donna a donna, solitamente variano da un massimo di qualche minuto a pochi secondi.

Integratori alimentari e ormonali per vampante di calore
RitmoLady miglior integratore per vampante di calore

Parla con il tuo medico prima di usare gli ormoni per trattare i sintomi della menopausa.

Gli ormoni possono essere molto efficaci nel ridurre il numero e la gravità delle vampate di calore, la loro efficacia è dimostrata anche per quel che riguarda la secchezza vaginale e la perdita di densità ossea.

I trattamenti ormonali sostitutivi sono disponibili in commercio sotto varie forme: pillole, cerotti, anelli, creme, etc.

La terapia ormonale sostitutiva può, però, presentare anche degli sgraditi effetti collaterali, come crampi, spotting mestruale o indolenzimento del seno, motivo per cui contattare il proprio medico di fiducia è la scelta più saggia da fare.

Per quel che riguarda gli integratori alimentari, invece, hanno ottenuto risultati promettenti quelle tipologie di piante ricche di fitoestrogeni naturali.

Noi ti presentiamo quello che è uno dei migliori integratori per vampante di calore in commercio - si chiama RitmoLady.

Ecco i benefici di RitmoLady

vampate di calore meno pausa rimedi

Cosa causa le vampate di calore in menopausa?

Le vampate di calore sono più comunemente causate dal cambiamento dei livelli ormonali prima, durante e dopo la menopausa, in particolar modo gli ormoni chiamati in causa sono gli estrogeni e il progesterone.

Non è chiaro esattamente come i cambiamenti ormonali causino vampate di calore. Ma la maggior parte delle ricerche suggerisce che le vampate di calore si verificano quando i livelli di estrogeni ridotti fanno sì che il termostato del tuo corpo, l’ipotalamo diventi più sensibile a lievi variazioni della temperatura corporea.

Quando l'ipotalamo pensa che il tuo corpo sia troppo caldo, inizia una catena di eventi che termina in una vampata di calore con il fine di rinfrescarti. Fisiologicamente parlando, alla drastica diminuzione di estrogeni e progesterone corrisponde un aumento dell’ormone FSH e LH.

Vampate di calore: sintomo o sensazione?

Come abbiamo visto, le vampate di calore non sono affatto frutto dell’impressione personale di una donna o comunque sia qualcosa di puramente soggettivo, anzi. Sono dei veri e propri sintomi con tanto di riscontro oggettivo e fisiologico.

L’alterazione del normale flusso sanguigno è reale, sono state dimostrate anche variazioni della linea di base dell’ecg durante un’improvvisa vampata. Si avverte un vero disagio termico conseguente all’aumento superficiale del flusso sanguigno, quindi, lungi dall’essere solo una manifestazione psicosomatica, le caldane sono un rigoroso sintomo medico-scientifico.

Vampante di calore: cosa fare?

Potresti anche decidere di non dover cambiare il tuo stile di vita o di esaminare le opzioni di trattamento perché i tuoi sintomi sono lievi. Tuttavia se sei infastidita dalle vampate di calore, ci sono alcuni consigli che dovresti seguire.

Cerca di prendere nota di ciò che scatena le tue vampate di calore e di quanto ti infastidiscono. Questo può aiutarti a prendere decisioni migliori sulla gestione dei sintomi e a ottenere incredibili benefici sul tuo stato di salute generale.

Consigli sui Cambiamenti nello stile di vita

Prima di prendere in considerazione i farmaci, prova a modificare il tuo stile di vita.

I medici raccomandano alle donne di apportare modifiche come le seguenti per almeno 3 mesi prima di iniziare l’assunzione di qualsiasi farmaco.

· Potresti, ad esempio, mantenere la camera da letto il più fresca possibile se hai timore che le vampate possano presentarsi durante la notte.

· La presenza di un piccolo ventilatore portatile nella stanza sarà sicuramente d’aiuto.

· Evita accuratamente il fumo, anche nell’ottica della tutela della tua salute in generale.

· Cerca di raggiungere un normopeso equilibrato, è stato dimostrato che le donne obese o in forte sovrappeso tendono a manifestare vampate di calore di frequenza e intensità maggiore.

· Vestiti a strati, all’occorrenza potresti liberarti di un indumento e rinfrescarti rapidamente.

· Soprattutto rilassati, magari grazie all’aiuto di qualche tecnica o di una disciplina come lo yoga. Riceverai un doppio benessere: una sensazione di rilassamento e un beneficio generale del corpo che attenueranno le tue caldane.

Cambiamenti nell’alimentazione

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella problematica e in quella del tuo benessere in generale. Seguendo poche e semplicissimi regole, riceverai dei benefici insperati e quanto mai graditi.

· Sorseggia piccole quantità d’acqua fresca prima di coricarti, la sensazione di refrigerio sarà immediata.

· Evita accuratamente alcol, cibi eccessivamente speziati e caffeina, sono tutti stimolanti che sono un veleno per il tuo corpo e favoriscono l’insorgere delle vampate di calore.

· Mantieni un adeguato livello d’idratazione, è un aspetto basilare.

· Consuma in quantità tutta quella tipologia di cibi dall’aspetto e dai valori rinfrescanti, come frutta, verdura o yogurt.

· Consuma alimenti ricchi di fitoestrogeni naturali, soia, frutta secca, semi di sesamo e lino in quantità.

Post vecchi
Post Nuovi

Lascia un commento

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Nota Bene: gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e vanno utilizzati seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Si raccomanda di seguire le eventuali avvertenze riportate in etichetta. Si consiglia la supervisione medica nei soggetti in età pediatrica, sopra i 65 anni e con qualsiasi condizione patologica. In generale, le donne in gravidanza e durante l'allattamento non devono assumere integratori alimentari se non in caso di effettiva necessità. L'uso tradizionale o l'impiego clinico delle sostanze riportate in questo sito non va inteso come prescrizione medica. Non assumere in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle formulazioni. Eventuali variazioni di colore, sapore e/o odore, in alcuni prodotti, sono dovute alla presenza di ingredienti naturali.
Chiudi (esci)

Popup

Age verification

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Acquista i prodotti
×
Welcome Newcomer