Sudorazione notturna eccessiva e menopausa

Ogni donna che abbia raggiunto la menopausa sa che i problemi in cui è possibile incorrere in questa particolare fase della vita sono molteplici; uno dei più fastidiosi è sicuramente rappresentato dalla sudorazione notturna. Non che sia una cosa sorprendente: a chi piacerebbe svegliarsi con pigiama e lenzuola del letto completamente zuppi di sudore, oltre a sentire sulla pelle i classici brividi freddi?

Vediamo insieme le cause che possono portare al fenomeno della sudorazione notturna durante la menopausa, e quali sono i rimedi e i consigli utili per limitare, dove possibile, questo fenomeno che rappresenta uno dei sintomi più fastidiosi della menopausa.

Sintomi della sudorazione notturna

Non sempre la sudorazione notturna, durante la menopausa, si manifesta con le caratteristiche vampate di calore. Inoltre, la temperatura dell'ambiente in cui stiamo dormendo non è determinante nel causarne l'origine. Quest'ultima, come spesso accade, è da ricercarsi in alterazioni ormonali che interessano l'organismo quando inizia questa nuova fase della vita di ogni donna.

La sudorazione notturna appare all'improvviso, senza dare alcun tipo di indicazione che possa segnalarne l'inizio, e il suo comportamento può variare significativamente tra una donna e l'altra. Solitamente non è un disturbo continuato nel tempo ma può divenire molto frequente e fastidioso per alcune, portando a continui risvegli notturni dove ci si trova coperte di sudore.

Questo fenomeno, comunque, assieme alle vampate di calore, è uno dei più frequentemente associati alla comparsa della menopausa quindi è giusto cercare di ridurne la sintomatologia ma senza spaventarsi: soffrirne è, purtroppo, perfettamente normale. Si pensa che questi disturbi siano dovuti ad un calo nei livelli degli estrogeni, il quale determina una funzionalità alterata nei vasi sanguigni.

Ciò porta a repentini aumenti nel flusso di sangue che viaggia verso la parte più superficiale della cute, in particolare nella parte superiore del corpo e in direzione della testa. Questa alterazione nell'apporto di sangue porta poi a rossore e aumento della temperatura corporea.

Le cause della sudorazione notturna

Come dicevamo precedentemente, la sudorazione notturna sembra originarsi dalle alterazioni ormonali caratteristiche della menopausa, in particolare dalle fluttuazioni dei livelli di estrogeni.

Questi cambiamenti comportano una riduzione della capacità di termoregolazione da parte del nostro organismo, il quale fa fatica a gestire l'improvviso rialzo della temperatura. Addirittura, queste variazioni ormonali sembrano comportare il rilascio dell'ormone serotonina, anch'esso capace di indurre un aumento significativo della sudorazione.

Gli sbalzi ormonali non portano alle stesse conseguenze in tutte le donne: in alcune si manifestano veloci e frequenti vampate, soprattutto a livello di viso e parte superiore del busto, le quali portano sì molto caldo ma si esauriscono nel giro di qualche secondo.

In altre donne, invece, il fenomeno conduce alla sudorazione. Se succede di giorno, i principali problemi riguardano l'imbarazzo che può derivarne, ma è forse durante la notte che possono verificarsi le conseguenze peggiori.

Le cosidette vampate di calore e la sudorazione notturna, infatti, possono determinare gravi disturbi del sonno, rendendo quasi impossibile fare un riposo completo e salutare e conducendo a cattivo umore, irritabilità e scarse energie nel giorno seguente.

La sudorazione eccessiva che tende a manifestarsi sia in menopausa che nel periodo immediatamente precedente è anche nota con il nome di iperidrosi e sebbene le cause dietro il fenomeno siano per la maggior parte ormonali, questi disturbi possono anche essere dovuti all'uso di alcune tipologie di farmaci come gli antidepressivi o i colinergici.

Rimedi e consigli per la sudorazione notturna

Molti dei sintomi più fastidiosi della menopausa possono essere resi più sopportabili tramite l'attuazione di alcuni semplici rimedi e consigli, e la sudorazione notturna non fa eccezione.

Vediamo quali facili regole è possibile includere nella propria routine per limitare questo spiacevole disturbo:

» Assumere rimedi naturali integratori

Esistono comunque alcuni specifici integratori molto efficaci per alleviare i problemi e i sintomi causati dai sintomi della menopausa.

Ti presento l'ottimo integratore Agolab RitmoLady, una combinazione originale di principi attivi per contrastare i sintomi della menopausa e ritrovare il tuo naturale equilibrio.

» Considerare l'utilizzo di erbe naturali:

Prima di procedere con l'utilizzo di erbe è molto importante sentire il parere del proprio medico curante ma, nel caso non ci fossero controindicazioni, è possibile usufruire di alcuni prodotti dotati di principi vegetali atti al controllo e alla regolazione della sudorazione.

Esempi possono essere l'artemisia, l'angelica e l'achillea.

» Limitare alcolici, cibo piccante e stimolanti come caffeina e teina

le ricerche scientifiche hanno infatti dimostrato una forte correlazione tra queste sostanze e l'aumento dei casi di sudorazione notturna. Piuttosto, è molto importante idratarsi correttamente e bere molta acqua. Questo favorirà il mantenimento della giusta temperatura corporea e porterà ad una riduzione graduale nella frequenza della sudorazione notturna

»  Evitare il sovrappeso:

Importante fare attenzione a non prendere qualche chilo di troppo. Il peso eccessivo, infatti, comporta non solo un aumento degli episodi di sudorazione notturna ma determina anche delle vampate di calore più forti e frequenti

» Favorire un'alimentazione ricca di estrogeni e fitoestrogeni:

Se il corpo fa fatica a gestire i livelli degli estrogeni, cerchiamo di aiutarlo con un'alimentazione che possa favorirli.

Alcuni cibi particolarmente ricchi in estrogeni e fitoestrogeni sono i broccoli, le carote, i fagiolini e frutta come mele e ciliegie. Utili anche per la stitichezza in menopausa. 

» Praticare attività fisica:

Molti studi scientifici hanno evidenziato come una frequente e regolare attività sportiva aiuti l'organismo a gestire la sudorazione e a migliorare la termoregolazione, soprattutto con l'arrivo della menopausa

» Non trascurare l'igiene quotidiano:

E' importante l'utilizzo di detergenti corretti, che riescano a mantenere la pelle asciutta e pulita.

Da menzionare anche l'importanza della depilazione e, in certi casi, consigliabile anche l'utilizzo di un antitraspirante. Si tratta di piccole pratiche che possono favorire la corretta termoregolazione da parte dell'organismo

» Indossare i vestiti corretti:

 Privilegiare abiti leggeri, soffici e freschi per limitare quanto più possibile gli episodi di sudorazione notturna. Quindi consentiti e consigliati vestiti realizzati con le fibre naturali, mentre è da evitare l'utilizzo dei tessuti sintetici.

Questo consiglio si applica anche alla biancheria intima: privilegiare il cotone piuttosto che il nylon.

Post vecchi
Post Nuovi

Lascia un commento

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Nota Bene: gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e vanno utilizzati seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Si raccomanda di seguire le eventuali avvertenze riportate in etichetta. Si consiglia la supervisione medica nei soggetti in età pediatrica, sopra i 65 anni e con qualsiasi condizione patologica. In generale, le donne in gravidanza e durante l'allattamento non devono assumere integratori alimentari se non in caso di effettiva necessità. L'uso tradizionale o l'impiego clinico delle sostanze riportate in questo sito non va inteso come prescrizione medica. Non assumere in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle formulazioni. Eventuali variazioni di colore, sapore e/o odore, in alcuni prodotti, sono dovute alla presenza di ingredienti naturali.
Chiudi (esci)

Popup

Age verification

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Acquista i prodotti
×
Welcome Newcomer