Cosa mangiare in menopausa? Alimentazione consigliata

L'alimentazione, in ogni fase della nostra vita, è importantissima per mantenere un stato di salute adeguato. Nel periodo di menopausa, mangiare correttamente è essenziale, il corpo cambia e con esso va cambiata anche la dieta.

In sostanza, l'alimentazione è da tenere sotto controllo in ogni fase della nostra vita. Vedremo come, nel periodo di menopausa, non si dovrebbe solo favorire un dieta corretta, ma anche l'introduzione di cibi con specifiche sostanze per aiutavi in questa nuova fase della vostra vita.

Non dobbiamo dimenticare, però, che una dieta giusta deve sempre essere accompagnata dall'esercizio fisico, in modo tale da mantenere uno stile di vita corretto.

Tra metabolismo rallentato e calcio carente

Durante il periodo di menopausa, gli ormoni femminili tendono a diminuire e, proprio per questo, tendono a rallentare il metabolismo.

Tra i sintomi della menopausa troviamo ingrassamento, le vampate di calore e la sudorazione notturna.

Già in peri-menopausa alcune donne hanno un aumento di lipidi nel corpo, che aumentano il peso corporeo; purtroppo, la situazione diventa ancora più difficile in postmenopausa. "Mangio di meno ma ingrasso lo stesso", è la frase più detta in questo periodo.

Perché si ingrassa in menopausa?

La diminuzione degli ormoni favorisce l'ingrassamento, ma come ho già detto, una corretta alimentazione dovrebbe risolvere questi problemi. Inoltre, in questo periodo, le donne sono soggette a osteoporosi, una malattia del sistema scheletrico che lo indebolisce data la carenza di minerali.

Carenza di calcio in menopausa

La carenza di calcio va monitorata già in peri-menopausa per prevenire queste problematiche, con l'avanzamento d'età il problema diventa sempre più visibile, favorendo uno scheletro fragile con grandi ripercussioni sulla vostra salute.

Un'alimentazione corretta in menopausa è l'unica soluzione che ci si presenta, essere rigorosi in questo ambito è essenziale per mantenere la salute.

RIMEDI PER SINTOMI DELLA MENOPAUSA

Esistono comunque alcuni specifici comportamenti da adottare per alleviare i problemi causati dai sintomi della menopausa.

Ti presento l'ottimo integratore Agolab RitmoLady, una combinazione originale di principi attivi per contrastare i sintomi della menopausa e ritrovare il tuo naturale equilibrio.

Cosa mangiare in menopausa? Alimentazione consigliata

Una corretta alimentazione in menopausa segue in generale le caratteristiche di una dieta sana e corretta, valida per ogni cambiamento di età.

Purtroppo in questo periodo dovrete porre molta attenzione alla vostra dieta, mantenere il "peso forma" non sarà un passeggiata come lo era da ventenni.

Cominciamo con le prime linee guida di un'alimentazione corretta in menopausa che dà al nostro organismo ogni tipo di nutrienti.

1) Consumare 5 pasti al giorno

La distribuzione dei pasti è una tappa fondamentale per cominciare una dieta. Abbiamo 3 pasti principali: la colazione, il pranzo e la cena; e due pasti secondari: lo spuntino di metà mattina e nel pomeriggio.

Bisogna dire che gli spuntini devono essere a basso contenuto di grassi in modo da non appesantire il nostro organismo.

2) Aumentare la frutta e diminuire i grassi

Lo so è ovvio, ma ribadire l'ovvio non fa mai male. Diminuire l'assunzione di acidi grassi saturi è importantissimo, evitare insaccati, formaggi e fritture è alla base di una corretta alimentazione. Mangiare frutta e verdura tiene attivo il nostro organismo. 

La frutta secca e fresca sono un ottimo compromesso, hanno molte sostanze nutritive e sono deliziose da mangiare. Ad esempio, mangiare delle mandorle nello spuntino mattutino e nel pomeriggio una mela ed una banana.

Leggi anche l'articolo "Stitichezza in menopausa cosa fare"
stitichezza in menopausa

3) La qualità rispetto alla quantità

Tutti hanno capito che magiare bene non significa mangiare tanto. Oltre a mangiare frutta e verdura di stagione dovrete anche cercare di abbassare l'assunzione di carboidrati e di favorire l'assunzione di proteine di valore, come pesce, carni bianche e latticini magri.

Mangiare almeno due volte la settimana pesce azzurro, ricco di vitamina D, è molto importante.

Cercate di controllare anche la cottura di tutto ciò che mangiate, per evitare la perdita di sostanze importanti. Infine, introdurre alimenti ricchi di calcio e di magnesio è molto importante per evitare l'osteoporosi.

4) Evitare il sale e bere almeno 2 litri di acqua al giorno

Il sale, come hanno dimostrato molti studi, è un nemico del nostro organismo. Un'assunzione elevata di sale porta a malattie cardiovascolari che vanno ad influire sull'aspettativa di vita. Quindi ridurre il sale a quantità minime è importantissimo.

L'acqua è invece l'elemento essenziale, come tutti sappiamo, per la nostra vita. Basti pensare che il nostro corpo è costituito al 67% d'acqua.

Bere 2 litri di acqua al giorno è vitale, mantiene viva ogni cellula del nostro organismo ed è anche un alleato contro la ritenzione idrica.

5) Eliminare i vizi negativi

Fumare, mangiare dolci, bere alcool, bere caffè sono tutte brutte abitudini che dovrete cercare di evitare.

Le conseguenze sono solo e prettamente negative, non mi metto neanche ad elencarle tutte; ma nel vostro caso andranno a togliere all'organismo importanti sostanze come il calcio ed il magnesio, favorendo così l'osteoporosi, hanno anche un effetto mentale, infatti le vostre giornate andranno solo peggio del solito se avrete certi vizi.

6) Fare attività fisica

Come ho già detto all'inizio, fare attività fisica aiuta molto il nostro organismo e noi stessi, infatti fare attività fisica gioisce anche al nostro umore. Non dobbiamo ribadire quali sono i pregi dell'attività fisica, mantenere il corpo allenato ci
Post vecchi
Post Nuovi

Lascia un commento

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Nota Bene: gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e vanno utilizzati seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Si raccomanda di seguire le eventuali avvertenze riportate in etichetta. Si consiglia la supervisione medica nei soggetti in età pediatrica, sopra i 65 anni e con qualsiasi condizione patologica. In generale, le donne in gravidanza e durante l'allattamento non devono assumere integratori alimentari se non in caso di effettiva necessità. L'uso tradizionale o l'impiego clinico delle sostanze riportate in questo sito non va inteso come prescrizione medica. Non assumere in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle formulazioni. Eventuali variazioni di colore, sapore e/o odore, in alcuni prodotti, sono dovute alla presenza di ingredienti naturali.
Chiudi (esci)

Popup

Age verification

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Acquista i prodotti
×
Welcome Newcomer