Verdure e stitichezza: quali sono quelle lassative?

La verdura e le sue proprietà lassative per una regolarità intestinale è un ottimo rimedio naturale contro la stitichezza.

In natura esistono diversi rimedi per poter aiutare l’organismo in caso di insofferenza causata dalla stitichezza. È una problematica piuttosto diffusa e per l’imbarazzo non se ne parla.

Solitamente si cerca una soluzione pratica in farmacia o al reparto del supermercato specifico, ma la soluzione è più vicina di quanto si possa pensare. Si possono preparare tisane, cercare di condurre una vita meno stressante e irregolare, oltre a seguire un’alimentazione equilibrata, ma ciò che più di tutti fa bene è l’assunzione quotidiana di verdure lassative.

Ci sono verdure, le quali più di altre, riescono a dare all’intestino quelle proprietà per effettuare un regolare apporto alla regolarità intestinale.

Nel dettaglio sono quelle che fanno aumentare la quantità e la qualità delle feci e la loro frequenza, e sono gli spinaci, le patate americane quelle dolci, le zucche, i cavolfiori, le cime di rapa e i finocchi. Ottimi cibi per andare in bagno più facilmente.

Ce ne sono ancora, in un elenco piuttosto lungo ma già queste potrebbero essere reperite facilmente sulla nostra tavola e farci apprezzare il loro effetto lassativo.

Sai che noi di Agolab abbiamo 2 integratori davvero ottimi per mantenere in salute il nostro intestino?

Guarda le schede prodotto informative dei nostri prodotti:

Verdure lassative, quali sono
spinaci per andare in bagno

Ogni tipologia di verdura elencata sopra ha proprie caratteristiche funzionali all’obiettivo di regolarizzare l’intestino, vediamole una per una.

Gli spinaci sono pieni di vitamine, le patate americane per intenderci quelle dolci che nulla hanno a che fare con le patate comuni sono ricche di quelle sostanze che agiscono come cibi lassativi naturali.

Le zucche sono fondamentali per agire sulla costipazione intestinale per essere ricche di fibre, con il cavolfiore il tratto dell’intestino crasso viene lubrificato e quindi più facilmente agevole per l’evacuazione.

finocchi e le cime di rapa aiutano l’azione diuretica dell’intestino.

Come si vede ci sono tante soluzioni, per diversi gusti, per aiutare a regolarizzare la presenza di queste verdure sulla nostra tavola. Un aiuto in più ci arriva analizzando la presenza delle verdure nella piramide della dieta mediterranea.

Le verdure nella dieta mediterranea

La dieta mediterranea, quella riconosciuta nel 2010 dall’UNESCO come patrimonio orale e immateriale dell’umanità, ha nella sua forma piramidale alla base proprio le verdure in gran quantità.

Modello nutrizionale di benessere, questa dieta pone tra i suoi fondamenti le verdure. Non stupisce quindi che ci sia un’attenzione particolare per la loro presenza importante, proprio nella parte più ampia delle verdure tra le porzioni da assumere quotidianamente.

Oltre alle verdure ci sono anche le fibre, ma le verdure come apporto generale sono più complete. Tra queste, poi, quelle a foglia larga permettono al magnesio di fare la sua parte per la regolarità intestinale.

L’aiuto del magnesio nelle verdure a foglia larga

Tra le verdure lassative di cui si è parlato, spiccano per un maggiore contributo alla gestione del problema stitichezza, quelle a foglia larga. La loro foglia permette di raccogliere elementi utili alla digestione e alla creazione di feci che vengono evacuate con più facilità.

Oltre a questa funzione, portano all’organismo proprietà come vitamine e minerali, molto più di altre, con un supporto di magnesio, uno tra i più importanti aiuti per la stitichezza.

Funziona che il magnesio attira l’acqua a sé e nelle feci le rende più morbide e di facile espulsione nel percorso dell’intestino. Oltre a quelle che abbiamo già trovato nell’elenco di cui sopra, tra cui spinaci e cavolfiori, ci sono altre verdure a foglia larga come la lattuga, la bietola e le foglie di broccolo.

Come si piò notare queste sono tutte verdure, poco amate dai bambini sin dalle prime pappe, e spesso sono proprio loro i più colpiti dalla stitichezza. Un sistema per far assumere verdure ai bambini e agli adolescenti, però, si trova sempre.

-> Leggi anche l'articolo sui "Migliori Frullati lassativi"

Verdure lassative nella stitichezza dei bambini

Quando si parla di bambini e della loro difficoltà a mangiare le verdure, tutto quello che è verde, in verità, si parla di quella fascia di età in cui i bambini sono più grandi rispetto ai neonati, dalla scuola materna. 

L’assunzione di verdure va programmata sin da subito e non vanno assecondati i capricci di fronte ai no.

Un bambino che soffre di stitichezza per non assumere fibre e verdure a sufficienza nella sua alimentazione quotidiana, correrà il rischio di ricevere clisteri, con conseguenti dolori per le pratiche di espulsione.

 Le soluzioni si trovano, se il gusto delle verdure non piace lo si deve camuffare. Niente ricatti psicologici, quindi, o punizioni se non si mangiano verdure.

Costruire un pranzo o una cena a base di verdure mischiando queste ad altri alimenti che ne copriranno il gusto, molto più saporiti e piacevoli. Inoltre, ci sono dei prodotti tipo cotolette all’interno delle quali vengono inserite foglie di verdure, come gli spinaci, e il tutto diventa gustoso.

Se il problema è il verde, provate a fare dei dolcetti e colorarli di verde, simulando consapevolmente di aver fatto dolcetti alle verdure molto ma molto buoni. Oltre a questi trucchetti non va dimenticato che bere tanto è molto importante per l’espulsione delle feci.

Bere ed altre cose le possiamo fare per aumentare gli effetti positivi delle verdure lassative.

->> Anche le tisane lassative sono ottime per facilitare l'evacuazione

Cosa fare per aumentare l’effetto delle verdure lassative

Le verdure potrebbero non bastare a far azionare i loro elementi lassativi. Ci sono dei comportamenti che possiamo assumere per aiutare queste verdure ad essere più efficaci. Primo tra tutti, come anche si è accennato, il bere. Bisognerebbe bere tanto, almeno due litri di acqua al giorno.

Per alcuni è quasi impossibile perché non abituati e allora perché non provare sorseggiando di continuo, ogni dieci minuti, una borraccia sempre a portata di mano? 

La stitichezza, si pensi, è causata anche da ormoni, tiroide, gastrite, come anche cause psicologiche.

Fare un auto esame su quello che fa stare male il proprio organismo, farsi aiutare da un medico, potrebbe aiutarci ad eliminare le cause del problema e lasciare che le verdure lassative che ingeriamo possano aiutarci a ritrovare la quotidiana regolarità intestinale.

Post vecchi
Post Nuovi

Lascia un commento

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Nota Bene: gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e vanno utilizzati seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Si raccomanda di seguire le eventuali avvertenze riportate in etichetta. Si consiglia la supervisione medica nei soggetti in età pediatrica, sopra i 65 anni e con qualsiasi condizione patologica. In generale, le donne in gravidanza e durante l'allattamento non devono assumere integratori alimentari se non in caso di effettiva necessità. L'uso tradizionale o l'impiego clinico delle sostanze riportate in questo sito non va inteso come prescrizione medica. Non assumere in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi degli ingredienti presenti nelle formulazioni. Eventuali variazioni di colore, sapore e/o odore, in alcuni prodotti, sono dovute alla presenza di ingredienti naturali.
Chiudi (esci)

Popup

Age verification

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Acquista i prodotti
×
Welcome Newcomer